cucina vegetale

CUCINA CON GREEN GANESHA - CORSO DI CUCINA VEGETALE MODERNA ETICA, SALUTARE E SOSTENIBILE

Iniziamo con le presentazioni: Samuela e Fabiana sono le fondatrici del progetto di cucina salutare e sostenibile “Green Ganesha” attraverso cui diffondono e insegnano una nuova visione di alimentazione che parla di guarigione, prevenzione e gentilezza per la terra e per le persone che la coltivano.

 

Il 30 giugno porteranno in Bottega lo loro rivoluzione gentile proponendo un workshop di cucina vegetale per tutt* coloro che desiderano scoprire il mondo della cucina 100% plant based e coltivare buone abitudini alimentari, rispettose della salute personale, animale e ambientale. Amplierete le vostre conoscenze in cucina e vi approccerete al cibo con un nuovo spirito, consapevole e gioioso. Un’esperienza di nutrimento a 360°. Non mancherà l’assaggio finale dei piatti preparati durante la lezione.


Cosa imparerete?

  • comporre un piatto unico a base vegetale bilanciato
  • i cereali e le proteine vegetali: tecniche di cottura e abbinamenti
  • le verdure di stagione: conoscerle e valorizzarle
  • cucinare e mangiare con gioia

Il corso si svolgerà dalle 19 alle 21.30 nel nostro bellissimo spazio di ZeroPerCento | Bottega Etica in via Luca Signorelli 13 a Milano.


Il costo della lezione è di  50€ a persona, comprensiva di dispensa e consumazione dei piatti realizzati insieme durante la serata.

I posti sono limitati e l'iscrizione è obbligatoria quindi assicurati il tuo posto qui:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-cucina-con-green-ganesha-367059072567

Leggi di più
Farina bio di mais

Farine bio di Mais

Non basta dire farina bio di mais!

L’ingrediente da sempre utilizzato per cucinare il cosiddetto “cibo dei poveri” - la polenta - si può presentare sotto diverse specie: c’è quella bramata, macinata grossolanamente, quella integrale, che contiene una parte di crusca e non è setacciata. E ancora… la taragna, mischiata al grano saraceno, e quella di mais rosso, tipica di una varietà di granoturco coltivato in Trentino.

Anche il Piemonte si fregia di una sua speciale variante: la farina di mais pignoletto rosso, fragrante e saporita. E poi c’è la fioretto, la più fine, con la quale si prepara una polenta particolarmente morbida.

E’ perfetta, per esempio, per la variante pasticciata.  E non solo: la si può usare per impasti salati, per tacos, crocchette e crespelle.  

Oppure per i dolci secchi e le paste frolle: il mastro pasticcere Iginio Massari la utilizza per preparare la sua torta sbrisolona! 

Se siete curiosi qui trovate un altro modo particolare per usare la farina bio di mais! 

Potete venirci a trovare e scegliere la farina bio di mais più adatta a voi nelle nostre botteghe:

  • Via Signorelli 13 , Milano
  • Via Padre Luigi Monti 22e, Milano

Oppure online su ZeroPerCento – la tua bottega etica

Leggi di più
Insalata veloce e gustosa

Insalata veloce e gustosa

D’estate la voglia di insalate aumenta e abbiamo pensato ad una ricetta veloce e sfiziosa !

Avrete bisogno di                 

Laviamo e tagliamo lattuga bio e pomodorini bio e disponiamoli in una ciotola da insalata.

Prendiamo un piattino e la ricotta vaccina di Baronchelli o del caprino fresco. Facendo scolare bene la ricotta prendiamo il formaggio scelto e lo lavoriamo fino a formane delle piccole sfere. Adagiamole sul piattino e poi via con la fantasia!

Possiamo usare dei semi di papavero o di sesamo da cospargere sulla sfera di formaggio, ma anche granella di nocciole, pepe rosa e nero macinato, ortica disidratata … insomma le possibilità per questa insalata veloce sono molte dovete solo essere creativi e sperimentare!

Vi suggeriamo anche di accompagnare questa insalata con dell’ottimo aceto balsamico di Modena bio e immancabile il nostro pane biologico del Panificio Grazioli!

Leggi di più
Mais

Scrub naturale con farina di mais

LA FARINA di MAIS TI FA BELLA!
 
Chi non ha mai sentito dire “mangia le carote che fanno bene alla pelle!”?
 
Potremmo dire lo stesso della farina di mais, anch’essa ricca di carotenoidi, pigmenti vegetali che svolgono la funzione di agenti fotoprotettivi, difendendoci dalla luce in eccesso. Non solo! La farina di mais è anche ricca di vitamina A, rame selenio e zinco, principi attivi indispensabili per la bellezza della pelle.
 
Ecco allora, brevemente, cosa possiamo fare…
 
SCRUB NATURALE con FARINA di MAIS
 
Ingredienti: 1 cucchiaio di farina di mais – 1 cucchiaio di olio di oliva o di olio di mandorle dolci
 
Mescolare la farina aggiungendo l’olio a filo. Con movimenti circolari massaggiare il composto sulla pelle umida con movimenti circolari. Una volta poi massaggiato sul corpo sciacquare con acqua e se la pelle ha bisogno di una dose extra di idratazione usare qualche goccia di olio di mandorle sulla pelle appena usciti dalla doccia! 
 
N.B. Per pelli delicate è consigliato l’utilizzo dell’olio di calendula, per disinfettare e rinfrescare la pelle, l’olio essenziale di menta!
 

Leggi di più
Ingredienti per una ricetta veloce salva cena

Una ricetta veloce salva cena

Nella dispensa e frigo di tutti noi ci dovrebbero sempre essere degli ingredienti salva cena per delle ricette veloci.
Tra i nostri preferiti troviamo sicuramente pasta e sughi pronti.
In questo caso vi proponiamo una ricetta veloce, bio, facile e gustosa!
 
Le Fettuccine di grano duro Senatore Cappelli della tenuta agricola Coda di Lupo, una realtà nata nel 2016 nel cuore della Gallura in Sardegna e il pronto pasta della Cooperativa Clarabella, cooperativa sociale del lago d’Iseo che dal 2002 crea occasioni di lavoro per persone con disabilità psichiche e fisiche nel rispetto dell’ambiente e della tradizione con coltivazioni biologiche .
 
Per questa ricetta per due persone ti serviranno
   
 
Preparazione
 
  • Pulire aglio e pomodorini
  • Versare aglio e pomodorini tagliati in una padella antiaderente con il pronto pasta Clarabella a fiamma media
  • Mettere a bollire l'acqua per la pasta
  • Lasciare rosolare aglio e pomodorini insieme al pronto pasta di Clarabella
  • Una volta a ebollizione l'acqua versare sale e fettuccine e attendere per il tempo di cottura
  • Dopo 6/7 minuti scolare la pasta e far saltare in padella con i pomodorini e sugo pronto. Aggiungere pepe a gradimento

 Buon appetito! 
 
Puoi acquistare i nostri prodotti :

 

Leggi di più
Passera di mare, platessa e sogliola: le differenze

Passera di mare, platessa e sogliola: le differenze

Molti credono che la passera di mare sia un nome alternativo per chiamare la sogliola, in realtà si tratta di due pesci piatti appartenenti a due famiglie completamente differenti con caratteristiche molto diverse.

La passera di mare comune (platichthys flesus) appartiene alla famiglia dei pleuronettidi e si caratterizza per la presenza sulla livrea di numerose macchioline di color rosso o arancione. Esiste anche quella canadese (hippoglossoides platessoides) molto diffusa in Canada, la passera di mare rossa (pseudopleuronectes americanus) abbondantemente presente nel New England, e infine quella grigia (glyptocephalus cynoglossus) diffusa soprattutto lungo le coste dell'Atlantico.

A volte si usa il termine "passera di mare" per indicare anche la platessa (pleuronectes platessa) che appartiene anch'essa alla stessa famiglia ed è molto simile anche se presenta carni leggermente più saporite e macchioline di un colore rosso-arancione molto più vivo.

La sogliola, invece, è un pesce piatto completamente differente. Appartiene alla famiglia dei soleidi e vive prevalentemente sui fondali marini sabbiosi. Anch'essa presenta delle macchie sulla livera ma esse sono di colore grigio o marrone scuro. Quella più ricercata proviene da Dover (Inghilterra) dove viene abbondantemente pescata, le sue carni sono molto più pregiate e costose rispetto alla passera di mare e alla platessa.

Tuttavia a complicar le cose ci pensano la limanda comune (limanda limanda) e la limanda-sogliola comune(microstomus kit) che sono di aspetto molto simili alla sogliola ma appartengono alla famiglia dei pleuronettidi. Presentano carni più insipide e filacciose, pertanto decisamente molto meno pregiate. Dunque per non incorrere in fregature occorre sempre controllare la denominazione scientifica dell'animale.

 

Scopri qui altre curiosità sul nostro blog

 

 



Leggi di più